Formazione Antidisastri per Stranieri Your Japan Now - Il Giappone a Casa Tua

I cookie ci aiutano ad offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Premi "chiudi" per procedere o clicca su "Approfondisci" per maggiori informazioni.

  • Your Japan Now

  • Kanda Myojin Shrine Tokyo

  • Himeji Castel Japan

  • Kobuntei Mito Saitama

Copyright 2017 - Your Japan Now - Il Giappone a Casa Tua

Formazione Antidisastri per Stranieri

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

japanese easy signal

 

In vista dei Giochi Olimpici e Para olimpici a Tokyo nel 2020, il Giappone sta compiendo sforzi sia nel settore pubblico e privato per aiutare i residenti stranieri e i turisti in caso di terremoti o altre calamità naturali.

Il Giappone si sta muovendo per arginare al massimo i problemi che possono derivare dai disastri naturali (di cui purtroppo il paese ne è soggetto) pensando a quella parte di persone che difficilmente riuscirebbero a seguire le indicazioni in giapponese, soprattutto in quei momenti concitati e pieni di paura.

Per far ciò molti comuni hanno iniziato ad utilizzare un linguaggio più semplice, per esempio nella loro indicazioni stradali e non solo, e allo stesso tempo aumentano quelle iniziative di simulazione post disastro a cui sono invitati molti stranieri.

A tal proposito a Tokyo, nel quartiere di Shinjuku si terrà un workshop in lingua inglese per gli stranieri per imparare i metodi di salvataggio ed essere informati su scorte di acqua, cibo e altre forniture. I funzionari municipali poi visiteranno le scuole di lingua giapponese per svolgere in loco prevenzione anti disastri.

 La Life Drone, ditta giapponese che vende forniture di emergenza, ha iniziato un servizio di noleggio di articoli per le emergenze per gli stranieri già a partire da questo mese. Attraverso le agenzie di viaggio, la società con sede a Tokyo fornirà zaini con un volantino in inglese, cibo d'emergenza, acqua e una toilette portatile. 
Il rappresentante dell'azienda, Akira Fukuta, 32 anni, ha detto 
"Con le Olimpiadi che si terranno tra 4 anni, vogliamo che i viaggiatori non debbano trasportare i rifornimenti di emergenza nel bagaglio, così si potranno godere le loro escursioni senza preoccupazione".

Dal 1995, il laboratorio di socio-linguista dell'università di Hirosaki ha studiato come comunicare, in un giapponese semplice ed immediato, nei momenti del disastro e soprattutto nel suo post. Arrivando così a una comunicazione che vede l'utilizzo di solo 2.000 parole e 12 elementi grammaticali che si ritiene essere compreso dal' 80% degli stranieri che hanno vissuto in Giappone per almeno un anno. 

"Chiunque può diventare un traduttore facendo pratica ripetutamente e parafrasando" ha detto Kazuyuki Sato, professore della Facoltà di Lettere e Filosofia e Scienze Sociali presso l'Università di Hirosaki, Prefettura di Aomori. La città di Hirosaki utilizza questo giapponese semplificato  per i segnali stradali.

Il governo municipale di Osaka ha iniziato a utilizzare semplici espressioni giapponesi in annunci di emergenza nell'edificio del governo municipale. Il governo della prefettura di Shimane ha redatto un manuale sulla tecnica per un giapponese più semplice parafrasando.

Fonte The Japan News.com

 


f t g m